05 Dic

Una mappa tattile al Parco del Sole

Una mappa tattile è stata posta all’ingresso del Parco del Sole, per consentire alle persone con disabilità visive di orientarsi all’interno dell’area verde.
Il dispositivo, realizzato dall’Unione italiana ciechi e ipovedenti, è stato presentato dal sindaco Pierluigi Biondi, dagli assessori alle politiche sociali Francesco Cristiano Bignotti e all’ambiente Emanuele Imprudente e dal presidente del consiglio provinciale dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti, Antonio Rotondi. Presente anche la disability manager Chiara Santoro.
Il parco è dotato anche di un qr code, posto sulla cartellonistica in prossimità dell’accesso, grazie al quale è possibile scaricare sul proprio smartphone informazioni, con funzione audio per ipovedenti.
Questo gesto, ha dichiarato il sindaco Biondi, è piccolo ma significativo, perché la disabilità è percepita solo in presenza di un ambiente sfavorevole. Per ottenere una città realmente inclusiva non basta abbattere le barriere architettoniche, bisogna, per esempio, utilizzare materiali specifici per i percorsi pedonali, adatti al passaggio delle carrozzelle, prevedere dispositivi acustici negli ascensori, riprogrammare, insomma, tutta una serie di azioni e di progettazioni degli spazi pubblici. Noi ci stiamo lavorando, grazie all’apporto della struttura del disability manager e al contributo dell’intera giunta comunale, dato che questo tema era al centro del mio programma di governo.
E’ solo un primo, significativo passo, per l’assessore Bignotti. Se riusciremo a dotare tutti i luoghi pubblici di dispositivi analoghi avremo una città inclusiva sotto tutti i punti di vista. L’attenzione dell’amministrazione comunale nei confronti del cittadino è a tutto tondo, dalle fragilità sociali, alle disabilità, alle politiche per la famiglia. Abbiamo istituito, proprio qualche giorno fa, un tavolo sulla disabilità in riferimento ai trasporti, proprio per creare una rete in grado di rispondere alle esigenze specifiche.
Ringrazio l’Unione italiana ciechi e ipovedenti,
è quindi intervenuto l’assessore Imprudente, per questo significativo contributo. Un’iniziativa che si inserisce nel disegno complessivo dell’amministrazione comunale volto a realizzare una piena accessibilità e fruibilità delle aree verdi. Il nostro assessorato, in riferimento al tema dell’attenzione alla disabilità anche per quanto riguarda l’ambiente urbano, intende infatti porsi come modello in Italia e in Europa.