13 Set

Sottosegretari, manca la ricostruzione

Solo un abruzzese nella squadra dei vice ministri e sottosegretari del Governo Conte bis.
L’elenco, per il governatore Marsilio, certifica la debolezza, se non l’inconsistenza, della delegazione abruzzese M5S/Pd.

Marco Marsilio

La cosa non mi stupisce, commenta, tuttavia mi preoccupa dover constatare che al Governo della nazione non ci sia un solo abruzzese ritenuto meritevole di occuparsi di una qualunque competenza del territorio.
Gianluca Castaldi, l’unico sottosegretario, a cui faccio i migliore auguri di buon lavoro, è infatti incaricato di gestire i Rapporti con il Parlamento, un ruolo di palazzo con nessun impatto diretto sul territorio.
Nel frattempo, non è chiaro chi si occuperà della delega alla ricostruzione: l’attuale sottosegretario Crimi, promosso a vice ministro degli Interni, non sappiamo se conserverà tale delega o se il presidente Conte abbia altre idee in merito.
Attendiamo quindi velocemente una risposta, perché l’urgenza delle tante cose da fare impone di non perdere un solo giorno di tempo.

Gianluca Vacca

Intanto Gianluca Vacca, sottosegretario uscente ai Beni culturali fa i complimenti al collega. La squadra del #Conte2 è stata ufficializzata. Il mio più grande in bocca al lupo va all’amico e collega Gianluca Castaldi che saprà svolgere al meglio il ruolo di sottosegretario al Ministero dei Rapporti con il Parlamento. Far parte del Governo è un onere ed un onore e, da cittadino abruzzese, sono sollevato di aver lasciato il testimone ad un membro del M5S. Adesso al lavoro per il bene dell’Italia.

Dunque Vacca si dice sollevato per il fatto di non aver dovuto lasciare il testimone al Pd, ma il Partito democratico non ci sta.
Giovanni Legnini e Luciano D’Alfonso, rimasti fuori dai giochi, nelle dinamiche interne, si faranno sicuramente sentire.