11 Giu

Facoltà Ingegneria, tra studio e cantieri

Si è concluso il percorso di promozione e pubblicizzazione dell’offerta didattica del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile/Architettura e Ambientale, DICEAA, dell’Università dell’Aquila per l’avvio del nuovo anno accademico.
Nell’incontro all’Ance sono stati illustrati tutti i corsi di laurea ed i relativi sbocchi professionali di grande interesse per il futuro professionale dei giovani anche rispetto al grande fermento che vive il territorio del centro Italia coinvolto nell’attività di ricostruzione post sisma 2009 e 2016, che mette in campo sperimentazioni progettuali e tecnologiche nel campo del consolidamento, recupero e conservazione del patrimonio costruito, spiega una nota stampa.
L’offerta formativa del DICEAA, costituita da un corso triennale in Ingegneria Civile e Ambientale, dai corsi magistrali in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, Ingegneria Civile e dal corso Magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile/Architettura UE è profondamente legata allo sviluppo dell’economia a scala nazionale e internazionale, in generale, e a quella locale, in particolare hanno dichiarato i docenti del DICEAA, ribadendo il ruolo della ricerca e dell’internazionalizzazione nel processo di arricchimento culturale e tecnico delle aziende locali, con le quali il processo di condivisione dell’offerta formativa si avvia già nella prima definizione degli obiettivi culturali e degli sbocchi professionali dei corsi di studio.
Tra i più significativi progetti  di collaborazione in atto  tra il DICEAA ed Ance L’Aquila con  il sostegno della Fondazione Carispaq, il Progetto Studenti in Cantiere iniziato nel 2017 che, attraverso borse di studio, ha consentito l’avvio di tirocini formativi presso le imprese, nel corso di studio e nel post lauream.
La nostra associazione ha messo in campo diversi progetti che favoriscono il contatto tra realtà d’impresa e studenti, tra mondo del lavoro e giovani professionisti, in un’ottica di costante e continuo aggiornamento del know how nel settore delle costruzioni, ha dichiarato Giordano Equizi presidente Giovani Ance L’Aquila. 
La Fondazione Carispaq, ha concluso Fanfani, ha confermato la volontà di continuare a sostenere l’Università dell’Aquila su progettualità condivise che rispondano alle esigenze degli studenti e dell’Ateneo nell’ottica del suo rafforzamento. L’auspicio è che ulteriori forme di collaborazione possano essere instaurate anche con gli ordini professionali al fine di offrire opportunità di inserimento agli studenti di Ingegneria.
All’incontro odierno erano presenti il segretario generale della Fondazione Carispaq David Iagnemma e i docenti Alessandra Tosone, Daniele Zulli e Marcello Di Risio.