28 Mar

640.589 casi di contagio nel mondo

640mila 589 contagi confermati nel mondo. 92.472 contagi in Italia.
137mila 270 persone guarite nel mondo. 10.950 guariti in Italia.
29.848 persone decedute nel mondo. 10.023 deceduti in Italia.

112.468 Stati Uniti 
92.472 Italia 
81.999 Cina
72.248 Spagna
56.202 Germania
35.408 Iran
33.450 Francia
17.301 Regno Unito
13.377 Svizzera

Oltre 9mila Olanda, Corea del sud, Belgio 
Oltre 8mila Austria
Oltre 7mila Turchia
Oltre 5mila Portogallo
Oltre 4mila Canada
Oltre 3mila Norvegia, Australia, Brasile, Israele, Svezia 
Oltre i 2mila Repubblica Ceca, Danimarca, Malesia, Irlanda
Sopra i mille Cile, Lussemburgo, Ecuador, Giappone, Polonia, Romania, Pakistan, Russia, Thailandia, Arabia Saudita, Sud Africa, Finlandia, Indonesia, Filippine, Grecia
Sotto i mille Islanda, India, Singapore, Panama, Repubblica Domenicana, Messico, Diamond Princess, Argentina, Slovenia, Serbia, Croazia, Estonia, Perù, Qatar, Colombia, Egitto, Iraq ecc.

Nella foto, New York deserta.

 

Organizzazione mondiale della sanità e fonti

Il 31 dicembre 2019 il coronavirus compare per la prima volta in Cina, a Wuhan, metropoli da 11milioni di abitanti, capoluogo della provincia di Hubei, nel giro di poche settimane sarebbe diventata un’epidemia mondiale. Un gruppo di scienziati dell’americana Johns Hopkins University ha sviluppato una mappa per visualizzare e tracciare, quasi in tempo reale, i casi segnalati che continua ad aggiornare quotidianamente il Corriere della sera.

Tedros Adhanom Ghebreyesus

I dati sono raccolti dall’Organizzazione mondiale della Sanità, Oms, Usa Centers for Disease Control and Prevention, Ecdc China, Nhc e altri ancora uniti a quelli di DXY, un sito web cinese, che aggrega i rapporti sulla situazione di istituzioni locali, fornendo le stime dei casi regionali più importanti con decessi confermati, sospetti ecc …

I casi degli Stati Uniti sono presi dal Cdc americano; quelli degli altri Paesi, sopra riportati, dai dipartimenti sanitari regionali.

Il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha annunciato l’11 febbraio la denominazione ufficiale Covid-19, acronimo di Co (Corona); vi (virus); d (disease, malattia) e 19 (l’anno di identificazione del virus).