19 Ott

I lavori all’Aquila ovest e al terminal

Accelerare i tempi dei lavori al terminal di Collemaggio e per migliorare la viabilità nella zona ovest della città. È  l’obiettivo dell’accordo raggiunto tra Comune dell’Aquila e Tua spa, Società unica abruzzese di trasporti, per il trasferimento della gestione di una parte dei fondi previsti nel Masterplan Abruzzo. In base all’intesa l’ente comunale diventa soggetto attuatore della convenzione, stipulata nel maggio del 2017 con l’azienda che gestiste il trasporto pubblico regionale, che stanzia un finanziamento da 550mila euro. Tali somme saranno destinate, tra le altre cose, alla riqualificazione dell’autostazione e al ripristino dei tapis roulant di collegamento con piazza Duomo.
Ringrazio il presidente della Regione, Marco Marsilio, e il presidente di Tua, Gianfranco Giuliante, per la disponibilità mostrata rispetto alle nostre richieste e che ha portato a un importante risultato per la nostra città, spiega il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi. Era necessario sbloccare quelle risorse per effettuare interventi utili a contribuire al superamento di criticità su cui già stiamo lavorando e che, in questo modo, saranno risolte più velocemente.

Lavori significativi anche nella zona ovest della città. Servirebbe infatti meno di un anno per la realizzazione di un grande anello stradale all’altezza del casello A24 L’Aquila Ovest, opere e servizi, destinati a migliorare la viabilità dell’intera area. Si chiude, finalmente, un percorso che si era arenato e che questa amministrazione ha ricominciato da capo. Quando ci siamo accorti che il Comune, con la precedente amministrazione, non aveva sottoscritto la convenzione con il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti è stata ripresa l’interlocuzione con il dicastero e tutti i soggetti interessati, Strada dei Parchi, il Comando militare e tutti i settori dell’ente comunale coinvolti. Numerosi e costanti sono stati i contatti per giungere a un’intesa che alleggerirà il carico di automobili in una delle zone più trafficate della città, spiegano il sindaco Biondi e l’assessore Fabrizi.

Per rendere più funzionale e sicuro l’accesso alla barriera autostradale sarà realizzata una rotatoria di forma triangolare, per complessivi mille metri lineari, che si svilupperà in direzione dell’hotel Amiternum, agevolando e rendendo più fluido l’accesso o l’uscita dall’autostrada. Al termine dei lavori, circa 300 giorni per 1,2 milioni complessivi, sarà possibile immettersi sulla A24 esclusivamente dalla Statale 80 mentre l’uscita sarà consentita solo sulla Statale 17. Anche in questo caso, così come per il Ridotto comunale o lo stadio Acquasanta, si è dovuti intervenire per colmare profonde ed evidenti lacune lasciate in eredità da chi ci ha preceduto. L’importante, però, è ottenere risultati, come in questo caso, per i quali ringraziamo quanti hanno lavorato costantemente per il loro conseguimento.