01 Lug

Michele Fina, cambiamento profondo

Pd Abruzzo, il nuovo segretario regionale è Michele Fina ed entro il 20 si terrà luglio l’assemblea regionale.
Con lui, in conferenza stampa a Pescara, i coordinatori regionali delle mozioni congressuali nazionali Andrea Catena per Zingaretti, Luigi Febo per Martina e Marco Presutti per Giachetti a rappresentare l’unità raggiunta sul nome di Fina.
Cambiare completamente il Pd, per una rinascita vera dopo una crisi profonda in cui serve unità.
Le prime parole del neo segretario regionale.
Scegliere in base al merito e ricostruire un partito destrutturato e senza un pensiero politico, per proporre idee alternative al governo nazionale e regionale.
Comunità leale è la campagna d’autunno per un esame del percorso degli ultimi anni, a cominciare dalla guida dei governi nazionale e regionale, e solo alla fine di questo percorso avremo la credibilità per dire qual è il nostro progetto alternativo. Una campagna per avere, insomma, un partito plurale e non tanti partiti singolari sotto lo stesso simbolo. Per la prima volta poi i nostri iscritti e i nostri circoli voteranno solo sulle idee. Lì vedremo se siamo davvero uniti.
Un Pd ecologista e per la sostenibilità, un partito del sapere a partire dall’attenzione per insegnanti e ricercatori, e soprattutto un partito per il lavoro, sostenendo gli esclusi ed il ceto medio. Un partito umile per rilanciare un’alleanza costituzionale che coinvolgerà centrosinistra, sindacati, associazioni di categoria, del sociale, culturali ed ecologiste per difendere e promuovere i valori della Repubblica.
Se riusciremo a fare questo, a sprovincializzare il nostro pensiero, costruiremo anche un pezzo di gruppo dirigente nazionale.
Tra cento giorni faremo il punto di quello che abbiamo fatto, se dedicheremo il nostro tempo a costruire il lavoro che c’è da fare invece che a litigare tra noi, avremo dato un senso politico a questa unità.
Saremo un’alternativa leale al governo regionale e vigileremo sulla capacità di difendere l’Abruzzo.