16 Ago

Ralf Saxophone Quartet a Carapelle

L’ex convento di San Francesco d’Assisi di Carapelle Calvisio, custode dell’omonima chiesa con affreschi del ‘400, ‘500 e ‘600, ospita l’ultimo appuntamento di Meraviglie a portata di mano, il cartellone di eventi che dal 6 luglio ha attraversato cinque borghi della piana di Navelli con concerti e spettacoli, escursioni a piedi e in mountain bike, degustazioni enogastronomiche, incontri e visite guidate.
Alle ore 21.30, il Ralf Saxophone Quartet sarà protagonista del concerto Suoni dal ‘900, a cura della Società Aquilana dei Concerti Bonaventura Barattelli.
Quartetto di sassofoni formato da giovani musicisti che vantano un repertorio che spazia dalla musica classica di J.S.Bach al Nuevo Tango di Piazzolla fino ad arrivare alla musica da film di Nino Rota e Ennio Morricone e al linguaggio jazz di Gershwin, il Ralf Saxophone Quartet è formato da Simone Bellagamba sax soprano, Leonardo Crescimbeni sax baritono, Riccardo Bussetti sax tenore e Andrea Piccione sax alto.
Suoni dal ‘900 è un programma dedicato alle musiche e ai compositori che hanno sfruttato maggiormente le sonorità del sassofono in ogni ambito musicale, dal classico al tango, dal ragtime al jazz fino ad arrivare alla musica da film e alla musica minimale, spiega una nota stampa.
Un caleidoscopio di colori e timbri, per un programma che spazia tra i vari generi musicali e che mostra le multiformi atmosfere musicali della musica del ‘900.
Il programma prevede Quatour – H. Reinahrt, Quartet – P. Glass I° mov., Black – I. Mellits, Chinese Rag – J. Matitia, Historie du tango – A. Piazzola 1º e 2º Mov., Passione in fuga – J. Girotto, Morronga – J. Girotto, El manisero – J.J. Gonzales (prima esecuzione assoluta).
Progetto finanziato con i fondi Restart, Meraviglie a portata di mano vede come capofila il Comune di Navelli, in partnership con Caporciano, Carapelle Calvisio, Prata d’Ansidonia e San Pio delle Camere. Una proposta artistica realizzata in collaborazione con la Società Aquilana dei Concerti Bonaventura Barattelli.
I cinque Comuni, raggruppati nella cosiddetta Area omogenea n. 6, si legge ancora nella nota stampa, hanno colto al volo la ricca occasione offerta dal programma Restart per unire le forze e lavorare insieme, riuscendo a mettere in piedi un cartellone comune per attirare visitatori.
Un approccio a tutto tondo anche nella scelta di affidarsi a professionisti, come la Società aquilana dei concerti Barattelli per la cura dell’offerta musicale di qualità e di impatto, ma anche di coinvolgere giovani locali per proporre visite guidate e aperture di chiese, monumenti e di un piccolo museo diffuso sul territorio e associazioni come il Consorzio per la Tutela dello Zafferano dell’Aquila dop, l’associazione culturale Le Vie dello Zafferano e la Pro loco di Navelli, per arricchire gli eventi in sinergia. Meraviglie a portata di mano sono i borghi stessi, cornice naturale del ricco calendario di eventi, i prodotti tipici, il paesaggio incontaminato nel suo complesso, grazie anche agli appuntamenti settimanali con escursioni trekking e mountain bike a cura del Parco avventura Il Regno dei Mazzamurelli.