02 Lug

Regione, col rendiconto le assunzioni

La Giunta regionale, riunitasi oggi in seduta straordinaria all’Aquila sotto la presidenza di Marco Marsilio, su proposta dell’assessore al bilancio Guido Quintino Liris, ha approvato il rendiconto 2018. A seguire, il presidente Marsilio e l’assessore Liris, hanno tenuto una conferenza stampa per illustrare i contenuti del documento.
Con l’approvazione del rendiconto 2018 da parte della Giunta regionale, ha detto Marsilio, giunge a compimento il percorso di riallineamento contabile che l’uscente amministrazione non aveva completato e che l’assessore e la struttura regionale preposta, con solerzia, hanno portato a termine. Si tratta di un documento della precedente amministrazione che, se da un lato ne misura l’ultima gestione, dall’altro costituisce la pietra miliare di partenza del nuovo corso contabile di questa maggioranza.
Per tale motivo, fin dal nostro insediamento, abbiamo cercato di accelerare i tempi di conclusione di un iter complesso e, per la prima volta, l’ente si trova ad approvare il documento il 2 luglio, ancora con leggero ritardo rispetto al termine di legge, ma finalmente nel rispetto di una corretta consequenzialità temporale prevista dal legislatore nazionale. Si tratta di un primo risultato frutto di un rinnovato e costruttivo confronto con gli organi di controllo interni ed esterni, che gli uffici e la parte politica hanno avuto con il Ministero dell’Economia e con la Sezione Regionale di controllo della Corte dei Conti, che desidero in questa sede ringraziare.
Abbiamo interloquito e chiarito con il Ministero dell’Economia e delle Finanze i diversi aspetti della legge 41/2018 (rendiconto 2013) che è stata definitivamente approvata senza osservazioni; abbiamo portato a termine la parifica dei rendiconti 2014 e 2015 presso la sezione regionale di controllo della Corte dei Conti; abbiamo approvato con le leggi n. 5 e n. 6 del 2019 i rendiconti 2014 e 2015. Con l’approvazione del rendiconto 2018 da parte della Giunta si avvia il confronto di parifica anche per quest’ultimo documento, che di per sé assume una importanza strategica nella vita della Regione Abruzzo in quanto permetterà:

– lo sblocco delle assunzioni, consentendo a quest’amministrazione di avviare quella rivoluzione della struttura amministrativa necessaria per l’implementazione del programma di governo;
– l’approvazione di un assestamento di bilancio che, in qualche modo, potrà costituire una attività prodromica alla costruzione del nuovo bilancio di previsione 2020/2022, il primo di questa amministrazione;
– la rideterminazione dell’accantonamento del disavanzo annuale che ora assume connotati certi e non più presunti.

Marco Marsilio si è detto certo che nel rispetto dei ruoli con l’organo costituzionale, la collaborazione costruttiva con gli organismi di controllo si estenderà anche a questo rendiconto: la Corte dei Conti ha già in corso le parifiche dei rendiconti 2016 e 2017 e, l’aver concluso in tempi ragionevoli l’iter per la predisposizione del disegno di legge di approvazione del rendiconto 2018 permetterà, si spera, di porre la parola fine al riallineamento contabile precedente.
Soddisfazione per il traguardo raggiunto è stata espressa dall’assessore Liris, in perfetta sinergia e condivisione con la Corte dei Conti, con la quale c’è un colloquio continuo, siamo giunti ad un riallineamento dei conti con cinque mesi di anticipo rispetto a quanto fatto dalla precedente legislatura: tutto ciò grazie alla competenza e alla professionalità di chi, insieme a me, ha prodotto questo risultato.