03 Feb

Sisma 2009, arte scultorea in memoria

E’ stato presentato questa mattina il bando di concorso internazionale di arte scultorea per la Giornata della memoria del sisma del 6 aprile 2009.

Alla conferenza stampa erano presenti il presidente del Consiglio regionale d’Abruzzo, Lorenzo Sospiri, il consigliere regionale, Americo Di Benedetto, promotore della legge, e il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi.

L’idea che ci ha mosso è quella di realizzare delle strutture per ricordare gli spazi prima del sisma 2009, ha detto Sospiri. La nostra responsabilità è far tornare L’Aquila e le aree del cratere alla grandezza di un tempo. Le statue serviranno come stimolo perenne affinché la memoria diventi un fatto concreto. Per il capoluogo di Regione stiamo riflettendo sull’opportunità di realizzare un’altra iniziativa di restauro con finalità istituzionali e polivalenti da finanziare nel 2020. E’ ancora un’idea ma potrebbe rappresentare un’opera importante per il centro storico del capoluogo di Regione.

L’iniziativa nasce dal suggerimento di Maurizio Cora e da un momento di condivisione con il territorio e i Comuni del cratere, ha spiegato Di Benedetto. Dopo una prima fase di ascolto siamo partiti e abbiamo pensato all’arte per ricordare la grande tragedia del 2009. Ringrazio Sospiri e tutti i consiglieri regionali che hanno sottoscritto all’unanimità il provvedimento. Per quanto riguarda il bando opererà una commissione con tutte le figure istituzionali e di tutela dell’arte e con l’Ordine degli architetti. La scelta definitiva dei bozzetti sarà affidata ad una personalità del mondo della cultura di altissimo livello.

Auspico che questo intervento possa diventare una cosa viva, fruibile e condivisa con il territorio, ha commentato Biondi. Americo ha fatto bene a non concentrare questo ricordo solo sul capoluogo e a coinvolgere anche i Comuni del cratere che hanno avuto vittime nel sisma 2009. Siamo disponibili a partecipare finanziariamente alla realizzazione delle opere.

Saranno selezionati 20 progetti per altrettante forme scultoree da collocare in luoghi storici, vie centrali, larghi, spazi pubblici.

Deciderà un Comitato designato dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale dell’Abruzzo, costituito da: a) un rappresentante dell’Ordine degli architetti; b) il sindaco dell’Aquila; c) un rappresentante degli altri Comuni che hanno riportato vittime nel sisma del 2009; d) un rappresentante dei familiari delle vittime; e) tre consiglieri regionali; f) un rappresentante dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila; g) un rappresentante della Soprintendenza; h) un componente esperto in arte scultorea.

Il  Comitato  sarà  individuato  alla scadenza del bando, il 4 marzo prossimo, e sarà  istituito  con  deliberazione  dell’Ufficio  di  Presidenza  del  Consiglio  regionale. Ad ogni progetto scelto saranno riconosciuti mille euro, per un massimo di cinque progetti ad artista, e un totale di venti progetti.

Presenti in conferenza stampa anche i sindaci di Fossa, Fabrizio Boccabella, San Demetrio Ne’ Vestini, Silvano Cappelli, Poggio Picenze, Antonello Gialloreto, Tornimparte, Giacomo Carnicelli, Lucoli, Walter Chiappini, Villa Sant’Angelo, Domenico Nardis. Presenti inoltre Fabrizio Marinelli, presidente dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila e Maurizio Cora, in rappresentanza dei familiari delle vittime.