05 Dic

Incontro con Crimi a Palazzo Fibbioni

Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha incontrato questo pomeriggio, a Palazzo Fibbioni, il sottosegretario con delega alla Ricostruzione, senatore Vito Crimi. All’incontro hanno partecipato il presidente vicario della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, alcuni parlamentari, il capo dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, e i coordinatori dei sindaci dei Comuni del cratere sismico del 2009, Francesco Di Paolo e Sandro Ciacchi.
Si è trattato, ha spiegato il sindaco Biondi, di una prima interlocuzione con il sottosegretario Crimi, che ringrazio per la sollecitudine con cui ha inteso venire in città per ascoltare le istanze dei territori e capire quali siano le necessità più impellenti da affrontare, anche in vista dell’approvazione della legge di bilancio.
Restituzione delle tasse per le imprese richiesta dall’Europa, fondi per il riequilibrio dei bilanci del Comune dell’Aquila e del cratere e percorso per la stabilizzazione dei precari assunti dopo il sisma del 2009: sono queste, tra gli argomenti trattati, le priorità sottoposte al sottosegretario Crimi, informa una nota stampa.
La riunione si è svolta in un clima molto positivo, da cui è emersa la volontà comune di collaborare per trovare soluzione alle molte problematiche ancora aperte nelle aree colpite dal terremoto del 2009, ha aggiunto il primo cittadino.
Ci siamo lasciati con l’impegno di ritrovarci ai primi gennaio, per fare un nuovo punto della situazione, coinvolgendo anche altre componenti territoriali e forze produttive del cratere.
I ritrovati assetti della governance della ricostruzione e la recente nomina del senatore Crimi, fanno ben sperare per il superamento di una impasse nei processi di rinascita dei territori che negli ultimi mesi aveva creato più d’una preoccupazione in amministratori locali, aziende e cittadini
.
Il sindaco e il sottosegretario, dopo la riunione a Palazzo Fibbioni, hanno effettuato un sopralluogo nella chiesa di Santa Maria del Suffragio, che sarà restituita alla città domani alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e altre autorità governative italiane e francesi.


Vacca: “Un milione di euro per il decennale”

Intanto il sottosegretario Mibac, Gianluca Vacca, fa sapere dal suo blog che nella discussione sulla legge di bilancio ieri è stato approvato un emendamento che stanzia 1 milione di euro per le iniziative culturali che si svolgeranno il prossimo anno all’AquilaE’ uno stanziamento che riteniamo di straordinaria importanza sia per valorizzare il patrimonio già restaurato e ricostruito, sia per dare nuovo impulso a ciò che ancora non è stato fatto, che vogliamo pensare come la fase finale della ricostruzione, spiega.

Gianluca Vacca

Una riflessione da fare tutti insieme in occasione di questa ricorrenza che nel 2019 segnerà il decennale dal tragico evento.  Finalmente L’Aquila può contare su un Governo che ha a cuore ogni aspetto della rinascita della città. Dalla fase tecnica e burocratica, su cui siamo intervenuti ieri con l’interim di Lucarelli agli Uffici speciali; all’aspetto sociale che passa inevitabilmente per i luoghi della cultura di questa straordinaria città d’arte che è L’Aquila.
Altri 2 milioni di euro sono stati assegnati ad eventi culturali nelle zone del sisma che ha colpito il centro Italia. L’Italia riparte dalla bellezza e dalla cultura, un patrimonio non delocalizzabile che il mondo ci invidia e che finalmente grazie a questo Governo ha il valore che merita, conclude il sottosegretario Vacca.